l'astronauta perduto


domenica 27 febbraio 2011

Tratto da "Metempsicosi".

Alcuni avevano auree gialle, altri invece celesti altri ancora dei colori dell’arcobaleno, come se all’acquisto di un ombrello un individuo mostrasse la parte più nascosta di se, la più celata, la più metafisica, la più tremendamente vera.