l'astronauta perduto


martedì 15 marzo 2011

"Il nipponico abbraccio febbricitante."

All'improvviso, in quel preciso posto, il cielo affonda le sue radici nella Terra.
Cielo e Terra, febbrilmente si abbracciano, si stringono, dondolano, ondeggiano, traballano e tentennano.
A volte, cielo e Terra hanno voglia di abbracciarsi.
Il loro confronto è sempre maldestro e questa volta, più delle altre, è barbarico.
Si abbracciano senza badare a ciò che sta in mezzo, poi lentamente si ritirano distrutti e distruttivi.
Ecco poi, richiamata dal frastuono e dai sussulti, l'acqua che vuol partecipare all'incontro. 
Si dirige convulsa e impetuosa alla ricerca di una meta che non esiste. 
I punti sono diventati virgole, i più asterischi , i punti esclamativi sono ora punti di domanda.
Che rotta prende questa nave?
L'uomo è inerte e annichilito, può solo vagire e inchinarsi e tacere.
Ora che la febbre è passata, il cielo inizia a piangere disperato, è disgustato di quella scappatella con la fraterna Terra.
 

24 commenti:

Raffaella ha detto...

E' affascinante come descrivi questo terrificante abbraccio... ed è vero... adesso il cielo piange disperato... A presto.

Sara ha detto...

Sei grandioso!!!
Bella bella bella!!
Wow!

Valentina ha detto...

Accidenti complimenti davvero, hai un modo molto particolare di scrivere, mi piace tanto e rende assolutamente l'idea. E' vero l'uomo è inerte non siamo nulla davanti a certe tragedie.
A presto

Astronauta. ha detto...

Grazie davvero per i vostri complimenti.
Sono emozionato.
Grazie a voi mi sento più sicuro di scrivere quello che sento, mi lascio trasportare dalle emozioni senza paura di essere inconprensibile.
Un abbraccio.

angeloblu ha detto...

Questa tragedia è l'ennesimo avvertimento del nostro pianeta per ricordarci, che stiamo superando ogni limite...quindi possiamo solo che restare in silenzio davanti a certi fatti...e riflettere...caro astronauta continua a scrivere...anche se incontrerai persone che ti giudicheranno, vai oltre, sempre...un saluto a te...

Astronauta. ha detto...

Grazie angeloblu...

La Toni ha detto...

Accipicchia Astronauta perduto! sei proprio bravo!!!

Astronauta. ha detto...

Grazie "La Toni"..
Torna a trovarmi quando vuoi.
Sarai sempre la benvenuta.

tiziana ha detto...

sei veramente ...in gamba!
complimenti e grazie per l'interesse
tiziana

Astronauta. ha detto...

Grazie a te Tiziana.

mr.Hyde ha detto...

Commovente. bravo.Purtroppo sono molto sensibile a questo tema..Ti ringrazio per essere passato da "Cassetti Confusi".Ci risentiremo presto..Se hai voglia puoi lasciare un commento sull'altro mio blog:

http://buioeleintenzioni.blogspot.com/2011/03/l-apocalisse-gli-imbroglioni-e-le.html

Astronauta. ha detto...

Grazie mr.Hyde, passerò sicuramente..
A presto.

Madame_S ha detto...

Mi piace come scrivi e mi piace quel che scegli di raccontare. Complimenti.

Astronauta. ha detto...

Troppo gentile Madame_S.

Bruno dtdc ha detto...

molto bella, astronauta. Grazie per essere passato dalle mie parti. Ciao!!!!A presto

Astronauta. ha detto...

Ciao Bruno a presto.

Anonimo ha detto...

Davvero provante astronauta, pero ricordati che si può fare sempre meglio a presto

Astronauta. ha detto...

Anonimo, nei miei obbiettivi c'è sicuramente quello di migliorare.

NERO_CATRAME ha detto...

se allunga lo sguardo può avere il miraggio dell'orizzonte,dove il cielo e la terra si incontrano ancora.

Astronauta. ha detto...

GRANDE NERO.CATRAME.

mark ha detto...

Ora che la febbre è passata, il cielo inizia a piangere disperato....spero che non pianga per quello sciocco uomo che ibriglia l'atomo e spera di controllarlo in eterno.
Salutoni

Astronauta. ha detto...

Mark torna a trovarmi.
Ti aspetto.

DANIELA ha detto...

Ciao ora sono una tua follower e leggendo un po' i tuoi post e le tue poesie, non posso che notare come anche una ragazza a questa tua poesia che hai un modo particolare di scrivere le cose...di certo non scontato ma molto colorato e ricco di immagini...a solo 22 anni e puoi solo migliorare...chissà dove vuoi arrivare eh???

Astronauta. ha detto...

Cara Daniela, grazie per i complimenti.
Dove vorrei arrivare?
Sinceramente non ne ho idea, per adesso, sono un astronauta perduto nell'universo che cerca di scrivere le sue emozioni..
Torna a trovarmi, sarai sempre la benvenuta!
Ti aspetto...