"Il campo santo".

 
Laggiù, alla fine della strada, dove iniziano i prati e le colline, spuntano nei campi increspati e ondulati dal vento, colonie di margherite che sembrano atolli nell'oceano.
È Aprile, è normale.
Il gradevole sole di questa stagione, richiama situazioni ed immagini, che alleviano le pene passate nella stagione più fredda dell'anno.
La gente si scopre, la terra si colora, le gatte partoriscono e le rondini volano.
Solitamente, lui è sempre stato felice in primavera, quest'anno era tormentato.
Tra i fiori, là alla fine della strada, ha trovato quello particolare.
Infatti, proprio sul suo stelo c'è una scritta in stampatello, una minuscola scritta.
Ormai, lo sanno tutti che quel campo ospita tutti gli anni una margherita speciale, dove l'universo scrive un messaggio per l'umanità e dove ogni fiore è sacro.
Tutti gli abitanti di quel paesino al confine tra Toscana e Romagna, si ritrovano in quel campo il 25 di Aprile e con diligenza e precisione cercano quel fiore.
Alcune persone inventano macchine particolari, altre invece ci provano con una semplice lente e altre ancora ci vanno ad occhi nudi, senza strumenti, guidati da una mano divina che dovrebbe portarli proprio davanti a quella margherita.
Chi trova il fiore speciale: è l'eletto, il prescelto dal cielo, voluto da Dio per diffondere il messaggio.
Lui è andato là senza strumenti, ha osservato la prima margherita che si è trovato davanti e guardandola bene, scritta con un verde più scuro di quello dello stelo, ha notato la tanto famigerata massima da diffondere all'umanità.
Non si è sentito guidato o indirizzato, è stato un puro caso, una sfortuna.
Ha letto la minuscola frase a bassa voce e senza farsi vedere.
Poi una lacrima gli ha solcato il viso ed è andata a poggiarsi sulle labbra che, bagnate, divennero di un colore nuovo.
Gli tremavano le braccia e le ginocchia, non poteva diffondere tale messaggio.
Non poteva urlare tale scoperta.
Cacciatosi in tasca quella margherita, senza farsi vedere dalle altre persone, ha iniziato a correre verso casa.
Sono ormai due giorni che non dorme, legge e rilegge tale scritta.
Perché proprio a me questa sciagura?
Non credo a queste assurdità, non credo a queste stupidaggini.
Perché proprio io?”
Disteso sul letto, la sua testa era diventata il campo di battaglia di domande che sembravano montanti possenti al suo spirito dolente e di risposte vane che sembravano ganci deboli sganciati da un pugile dilettante.
La margherita gli roteava tra le dita ed era ormai appassita.
Poi ecco la soluzione a tutti i suoi problemi: bruciare la margherita.
"Nessuno saprà mai che io ho trovato quel fiore, continueranno a cercarlo all'infinito".
Infatti dalla finestra vedeva ancora persone camminare a carponi, alla ricerca del fiore speciale.
Persone alla ricerca del fiore e della gloria che questo consegna a chi lo trova.
Avvolto dal tormento e dai dubbi, combattuto tra il rivelare o no tale messaggio, trovò la forza di strusciare un fiammifero sulla superficie ruvida del davanzale della finestra e bruciare quella margherita.
Nessuno saprà mai il messaggio dell'universo destinato all'umanità, neanche voi blogger lo saprete.

Commenti

  1. Cari amici lettori, scusatemi perchè in questa settimana sono stato assente dal mio blog e dai vostri.
    Ho scritto questo raccontino ieri sera dopo cena e lo pubblico solo adesso perchè la prima bozza non mi piaceva.
    Probabilmente ci sono alcuni errori, ditemi se vi piace.
    Saluti a presto.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  2. Interessante, l'idea di quel fiore.
    Mi fa venire in mente Bella ciao.
    Come se quel camposanto fosse una sorta di nostrano western.

    RispondiElimina
  3. A me piace, bel modo di scrivere!

    RispondiElimina
  4. Piace anche a me, bravo.
    E c'è tanto ancche dietro a quelle parole.
    Ciao.

    RispondiElimina
  5. Mi è piaciuto molto, complimenti!
    Buona serata

    RispondiElimina
  6. Mi piace... ma non vale...noi blogger dovremmo essere gli eletti, no?... eh eh!

    RispondiElimina
  7. Anche a me piace, Astronauta.
    E, come scrive Gianni, c'è tanto dietro queste tue parole.
    Buona giornata!
    Lara

    RispondiElimina
  8. @Ciao MrJames, benvenuto..
    Grazie.

    @Gianni...sono contento che ti sia piaciuta..
    Dietro c'è un mondo intero..

    @Madame, Ciao e grazie per i complimenti-

    @Raffa..magari su quella margherita c'era scritto di non dirlo a nessuno...

    @Lara, grazie della visita!
    Buona giornata e torna atrovarmi..

    UN SALUTO A TUTTI..
    BUONA GIORNATA.. UN ABBRACCIO ASTRONAUTA.

    RispondiElimina
  9. prima che salti la connessione.. un salutone!!
    Ora la copio e me la leggo!!
    A presto!

    RispondiElimina
  10. Buongiorno Astronauta ormai sei diventato uno scrittore!!! mi piace questa storia e il fatto che sia sempre il caso, la fortuna a determinare la nostra vita...

    un abbraccio...

    RispondiElimina
  11. @Sara.. un salutone! fammi sapere se ti piace!
    A presto.

    @Simonetta... Buon pomeriggio.. Grazie mille e mille grazie!!!!
    Un abbraccio..

    RispondiElimina
  12. Piacevole e scorrevole..caro astronauta :) ma avrei voluto essere l'eletta ;)

    RispondiElimina
  13. @Dreamy.. Grazie.. Torna a trovarmi...
    Vieni qui che te lo dico in un orecchio...
    ahahahah!
    Torna a trovarmi..

    RispondiElimina
  14. Ti ringrazio...
    Buona domenica
    Mari

    RispondiElimina
  15. Profondità allo stato puro.
    Questa caratteristica è alimentata da uno spiccato spirito di osservazione. E tutto quello che scrivi, mi suggerisce questo.
    Qualità primaria di chi ha la stoffa dello scrittore... Mi ripeterò all'infinito, ma quando ti leggo è come se intravedessi dei frammenti di situazioni, paesaggi, persone, che hai, precedentemente osservato, attenzionato con grande sensibilità, reso propri e poi sviscerate qui, tutte le sensazioni che hai colto.
    Vedi un pò dove mi porti, leggendoti...
    Un abbraccio grande!

    RispondiElimina
  16. Ti leggo per la prima volta!
    Per me scrivere è la capacità di chi sa osservare oltre la superficie dei fenomeni, interpetrare a modo suo ciò che osserva, per poi lasciar libero spazio alla fantasia e alle immagini suscitate da ciò che vide, nel suo cuore.
    Riesci a far questo pure te.
    Complimenti, come posso non seguirti ora?
    Ti auguro una bellissima e intensa giornata ricca di emozioni

    RispondiElimina
  17. Bellissimo. In un mondo dove tutti vogliono sapere tutto per consumare la notizia, tu abilmente non informi. Ognuno dovrebbe "sapere" dal suo interno.
    Bravo e grazie

    RispondiElimina
  18. @Mary.. Grazie a te per essere passata!

    @Grandissima DARK.. Mi fai sempre in monte di complimenti!
    Sono strafelice!
    Grazie mille un abbraccio.

    @Hay B.Louisiana... Benvenuta!Grazie mille per i complimenti..
    Torna a trovarmi che ti aspetto.

    @I am... Messaggio preso in pieno!
    Grazie mille per la visita, a presto.

    UN SALUTO A TUTTI VOI CARI LETTORI.

    RispondiElimina
  19. Grandissimo tu!!!!
    Ed i complimenti sono meritati!
    Un bacione!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari